Coriandolo polvere

By in
Coriandolo polvere
La polvere è molto delicata, può essere utilizzata in notevoli quantità, a cucchiai, per bilanciare altre spezie che si dosano a cucchiaini da caffè. Insieme ad aglio, peperoncino, chiodo di garofano e cumino, si adatta perfettamente a piatti di carne e zuppe di verdura e dà vivacità ai piatti di pesce.Può essere impiegato nella preparazione di salumi, per insaporisce carne, pesce e verdure, per aromatizzare birre e biscotti. I semi, impiegati come spezia , sono meno piccanti delle foglie e costituiscono uno degli ingredienti del curry e del garam masala. Le foglie, in Oriente, sono utilizzate al posto del prezzemolo.
 
Provenienza: Italia

coriandolo proprietà :



Il coriandolo è carminativoantispasmodico e stomachico, è quindi un buon rimedio naturale contro coliche addominalidifficoltà digestive e gonfiore.
Con il coriandolo si può preparare un infuso digestivo, efficace e dal sapore aromatico: basterà mettere 2 grammi di semi di coriandolo in 100ml di acqua bollente per qualche minuto. Un paio di cucchiai dopo i pasti saranno sufficienti per favorire la digestione e l'eliminazione dei gas intestinali.


Il suo effetto stimolante attenua il senso di fatica, combatte l'inappetenza e lo rende un buon tonico per l'attività cerebrale e per il sistema nervoso.
Il coriandolo ha inoltre un effetto fungicida e antibatterico.

coriandolo in cucina :

Il coriandolo, col suo aroma delicato, può essere aggiunto in molte preparazioni gastronomiche senza coprire il gusto delle pietanze.
Questa spezia si presta molto bene a insaporire zuppe e minestre, legumi, carne, pesce e verdure, in particolar modo cavoli e crauti.
I semi interi sono indicati nella preparazione di sottaceti e salamoie mentre macinati sono perfetti per insaporire carne, pesce e insaccati.
Il coriandolo è un ottimo ingrediente per le miscele di spezie per il suo sapore delicato e lo troviamo tra gli ingredienti del curry e delgaram masala, la miscela di spezie indiana.
Degli accostamenti con altre spezie da provare sono quello con timo e pepe per dare un tocco esotico al riso bollito e quello con la noce moscate per insaporire il purè di patate.
Nella cucina internazionale il coriandolo è molto apprezzato, meno in quella italiana, dove viene adoperato nelle preparazioni di insaccati (spesso scambiato per pepe) e come aroma per liquori e digestivi.
In Marocco è usato nelle marinate e nei ripieni di carne mentre inEgitto viene abbinato ai fagioli.
In Oriente sono più utilizzate le foglie, il cui odore è molto forte e non risulta a tutti gradevole, per aromatizzare insalate e zuppe.
Le foglie di coriandolo sono presenti anche in molte pietanze messicane.
Nell’Europa centrale i semi di coriandolo insaporiscono la cacciagione, i sottaceti e le salamoie, le verdure e i funghi.
Nei Balcani è una spezia molo apprezzata per insaporire il pane, la frutta e alcuni dolci.

Il coriandolo è usato nella preparazione di liquori e digestivi, lo troviamo ad esempio nel Ratafià, nel Gin e nello Chartreuse.

coriandolo ricette :

Bastoncini di pollo aromatici

Ingredienti:

  • Pollo petto 400 gr
  • Peperoncino fresco 2
  • Lemongrass 2 bastoncini
  • Cipollotto fresco 3
  • Coriandolo fresco 2 rametti
  • Menta fresca alcune foglioline
  • Zenzero 2/3 gr
  • Pane mollica 40 gr
  • Uova 1
 


Preparazione:

Per preparare i bastoncini di pollo aromatici, iniziate tritando la mollica di pane in un mixer e separatamente 400 gr di petto di pollo, lasciateli da parte.
Private quindi dei semi i peperoncini freschi e mondate e private delle estremità i bastoncini di lemongrass.
Tritateli finemente in un mixer con lo zenzero e le foglie di menta e di coriandolo.
Lavate i cipollotti e tagliateli finemente con un coltello affilato.
In una terrina mettete il pollo tritato e incorporate i cipollotti,il composto di spezie ed aromi, l’uovo che avrete precedentemente sbattuto e la mollica di pane passata nel mixer.
Amalgamate bene gli ingredienti e aggiustate infine di sale.
Con le mani bagnate (tenete una ciotola di acqua tiepida a disposizione), fate dei piccoli cilindri con l’impasto, disponeteli su un piatto e schiacciateli leggermente con le dita, ottenendo la forma di mattoncini.
Mettete i bastoncini in frigorifero per 10/15 minuti.
Scaldate una bistecchiera/piastra a fuoco medio, disponetevi i bastoncini di pollo e cuoceteli per 10 minuti circa, girandoli spesso per evitare che si attacchino.
Eventualmente ungete leggermente la piastra con dell’olio.
Servite i bastoncini di pollo aromatici con degli stecchini come aperitivo, accompagnati da una salsa allo yogurt, da salsa di soia o da salsa dolce di peperoncini.

Costolette d’agnello marinate con ortaggi grigliati

Ingredienti:

  • Carne ovina 2 carrè di agnello di circa 1 kg ciascuno con strato superficiale di grasso
PER LA MARINATURA:
  • Mele 1 tazza di succo
  • Limoni (o lime) 1/4 di tazza di succo
  • Olio di oliva extravergine 1/4 di tazza
  • Pepe a mignonette 1 cucchiaio
  • Coriandolo 1 cucchiaio di semi
  • Aglio 3 spicchi
  • Menta 10 foglie
  • Sale 1 cucchiaio
  •  
PER IL CONTORNO:
  • Insalata indivia belga 3 cespi
  • Pannocchie di mais dolce precotte 2
  • Cipolle rosse di Tropea 2
PER L’OLIO AL PREZZEMOLO:
  • Prezzemolo tritato 100 gr
  • Olio di oliva extravergine 250 ml
 
Preparazione:
Si inizia con la marinatura del carrè.
In una busta di plastica per alimenti, dotata di zip di chiusura (si trovano in tutti i supermercati) andiamo ad inserire, dopo la carne, il succo di mela, succo di lime, le foglie di menta spezzettate con le mani,il pepe a mignonette, i semi di coriandolo pestati al mortaio, l ‘aglio pelato e schiacciato, e il sale.
Una volta completata l’operazione, chiudere la zip e agitare vigorosamente per permettere una minima emulsione del contenuto. Riporre in frigo per almeno 1 ora.
Preriscaldate il barbecue alla massima temperatura e nel frattempo tagliate i cespi di indivia nel verso della lunghezza e le cipolle ad anello.
Le pannocchie andranno cotte intere e poi sgranate alla fine.
Una volta preparati gli ortaggi, fate fondere un cucchiaio di burro che userete per spennellare i vegetali.
Grigliate gli ortaggi a calore elevato per qualche secondo, giusto per mantenerne quasi inalterata la struttura fornendo aromatizzazione tramite le classiche righe del grill.
Nel frattempo preparate un olio al prezzemolo semplicemente tritandone un bel ciuffo, avendo cura di lasciare anche i gambi, che andrete poi a mettere in un mortaio  aggiungendo dell’olio.
Pestate gli ingredienti , assieme ad una presa di sale grosso.
Alla fine filtrate il tutto senza pressare per evitare che l’olio rimanga opaco.
Quando è il momento di cuocere la carne, ripulite dalla marinatura accuratamente e asciugate la superficie della carne con del panno carta.
Spennellate successivamente con un velo di olio di semi e grigliate a calore elevato.
Ricordate che per via degli zuccheri presenti nel succo di mela che saranno stati assorbiti dalla carne, quest’ultima tenderà a fare la crosta molto velocemente e tenderà a bruciare.
Quando la superficie risulta ben cauterizzata, rimuovete dal fuoco e avvolgere la carne in un triplo strato di alluminio che riporrete sul barbecue ma lontano dalla fonte di calore.
Se possedete un barbecue con coperchio, ricordate di tenerlo chiuso.
Lasciate cuocere per il tempo indicato, rimuovete dal fuoco e lasciate la carne avvolta a riposare per almeno 10 minuti per permettere una ridistribuzione degli umori.
Togliete la carne dall’alluminio affettate le costolette e impiattatene 3 per ospite, insieme agli ortaggi grigliati e alle pannocchie che avrete sgranato precedentemente.
Cospargete con l’olio al prezzemolo e aggiungete un po’ del liquido di cottura che recupererete dal cartoccio di alluminio. Spolverizzate ancora con del sale minerale (sale nero, rosso o anche sale grosso) e servite ben caldo.
 
Crema di fagioli (frijoles refritos)
Ingredienti:
 
  • Fagioli pinto o borlotti secchi (o neri secchi 200 gr)
  • Cipolle 100 g
  • Burro (strutto o lardo) 100 gr
  • Sale q.b.
  • Cumino in polvere la punta di un cucchiaino
  • Coriandolo in polvere la punta di un cucchiaino
  • Pepe macinato a piacere
  • Aglio 2 spicchi
 


Preparazione:

Per preparare la crema di fagioli mettete i fagioli in ammollo in abbondante acqua fredda per 12 ore (sarebbe meglio che li metteste in ammollo la sera prima lasciandoli in acqua per tutta la notte).
Trascorso il tempo di ammollo, sciacquate i fagioli e scolateli.
Continuando nella realizzazione della nostra crema di fagioli, mondate e pelate la cipolla e l’aglio, tritateli e poneteli in un tegame con il burro fuso ad appassire.
Aggiungete i fagioli, il pizzico di cumino e di coriandolo, coprite con dell’acqua calda e lasciate sobbollire per circa un’ora, fino a che i fagioli si saranno inteneriti, poi aggiustate di sale e pepate.
Prendete 3/4 di fagioli, schiacciateli con una forchetta o frullateli.
Mischiate poi la purea di fagioli con quelli interi e ponete la crema di fagioli ottenuta in 4 ciotoline individuali che avrete tenuto al caldo.
 
Consiglio:
Potete spolverizzare la superficie della crema di fagioli con coriandolo fresco tritato e dei piccoli pezzetti di “queso asadero” (formaggio locale sostituibile con la nostra mozzarella).


Curry verde thai

Ingredienti per la pasta di curry verde:

  • Peperoncino verdi piccanti, 6
  • Zenzero 4 cm di radice
  • Scalogno 1
  • Sale 1 cucchiaino
  • Coriandolo semi, 1 cucchiaino
  • Cumino semi, 1 cucchiaino
  • Aglio 2 spicchi
  • Lemongrass (citronella), 2 gambi
  • Lime (Kaffir lime), 3 foglie – facoltativo
Per il curry verde thai:
  • Carne bovina scamone, 400 gr (o pollo o gamberetti)
  • Melanzane 1 lunga
  • Fagiolini verdi, 150 gr
  • Aglio 1 spicchio
  • Zenzero 3 cm di radice
  • Zucchero 1 cucchiaino
  • Latte di cocco, 600 gr
  • Acqua 300 ml
  • Olio di semi di girasole, 2 cucchiai
  • Peperoncino rosso, 1
  • Coriandolo fresco, 1 ciuffo
  • Salsa di soia (o di pesce Thai), 2 cucchiai
  • Cipolle 1

Preparazione:

Per preparare il curry verde Thai iniziate procurandovi della pasta di curry verde thailandese, se non la trovate nei negozi di prodotti etnici potete prepararla in casa.

Affettate finemente i peperoncini piccanti privati dei semini interni, tritate l’aglio e lo scalogno, tostate in un padellino i semi di coriandolo e i semi di cumino per qualche minuto,tritate il lemongrass (se non lo trovate grattugiate la scorza di due lime) e lo zenzero precedentemente pelato.

Ammorbidite in acqua tiepida le foglie di kaffir lime essicate (potete omettere questo ingrediente se non lo trovate).

Ponete i semi di coriandolo e di cumino in un mortaio e schiacciateli con il pestello, poi aggiungete tutti gli altri ingredienti e 1 cucchiaino di sale, pestando fino ad ottenere una poltiglia (potete fare questa operazione anche al mixer).

Mettete da parte la pasta di curry verde Thai.

Pelate la cipolla e affettatela grossolanamente, lavate la melanzana e affettatela a fette di circa 1 cm di spessore, private i fagiolini verdi delle estremità e tagliateli a metà.

Tagliate la carne di manzo a fettine piuttosto sottili.

Tritate la radice di zenzero pelata e lo spicchio d’aglio, ponetelo in un wok con l’olio di semi di girasole e quando sarà ben caldo ponete la carne di manzo e fatela rosolare bene su tutti i lati.

Toglietela poi dal wok e conservatela al caldo.

Aggiungete quindi nello stesso wok la pasta di curry verde precedentemente preparata (se la comprate già pronta utilizzatene 3 cucchiai abbondanti), fatela rosolare per pochi secondi e aggiungete il latte di cocco e l’acqua,quando il latte di cocco sobbollirà aggiungete le verdure.

Incorporate poi la salsa di soya (o la salsa Thai di pesce) e lo zucchero.

Quando le verdure saranno morbide aggiungete la carne di manzo e scaldatela per pochi minuti.

In ultimo aggiungete un peperoncino rosso affettato e foglie di coriandolo fresco.

Il curry Thai deve risultare molto brodoso e quindi è l’ideale da servire con del riso Jasmine bollito o cotto pilaf.

Il suo sapore deve avere un equilibrio tra il dolce del latte di cocco e dello zucchero, il salato della salsa di soya e la freschezza dello zenzero e del lemongrass.

Se uno dei sapori dovesse eccessivamente prevalere aggiustatelo aggiungendo ulteriore salsa di soya, zucchero o scorza di lime.

Conservazione:

Potete conservare il curry verde Thai in frigorifero per 1-2 giorni coperto con pellicola trasparente.

Potete congelare la preparazione se avete utilizzato ingredienti freschi non decongelati.