Cerea Santoreggia Montana

By in
Cerea Santoreggia Montana
La pianta del pepe, ovvero la Cerea santoreggia domestica è una pianta officinale aromatica molto utilizzata in Abruzzo e Molise, come i buona parte d’Italia, per insaporire sughi, legumi, carni bianche e verdure.
Nel vastese si aggiungono rametti di cerea santoreggia nelle conserve di pomodoro conferendo un gusto molto particolare alla passata di pomodoro.

Etimologia e Storia:

L’etimologia è incerta. Il nome potrebbe derivare dal greco σάτυρος, Satiro, mitiche creature dei boschi, metà uomini e metà capre. Infatti, “l’erba dei Satiri” era ritenuta altamente afrodisiaca. Altre interpretazioni la fanno derivare da “séro, sátum” io semino, seminato o dall’arabo “s’átar” nome di molte piante. Per altri ancora, il nome deriverebbe dal latinosaturejum, cioè “salsa”, “mescolanza” o dal verbo, sempre latino, saturare, “saziare“. Non a caso la pianta in inglese porta il nome di savoury, cioè saporito.

Sia i Greci che i Romani amavano molto gli effetti benefici della pianta e la consacrarono al dio Bacco (Dioniso per i Greci), proprio perché ne apprezzavano il potere afrodisiaco. I Romani furono i primi a coltivarla perché rendeva i piatti  più digeribili. L’apprezzavano a tal punto da diffonderla nelle terre conquistate.

Provenienza: Albania

Uso:
E’ l’erba per eccellenza per insaporire i piatti a base di fagioli e fagiolini.
Si utilizza anche con piselli, lenticchie, funghi,piatti a base di carne o patate.
Conferisce un gusto particolare a conserve di verdure, accompagna formaggi freschi.
Tritata finemente viene aggiunta a insalate,  zuppe e minestroni.
E’ utilizzata per aromatizzare liquori e amari.

Ricette:
Pasta con crema di pollo alla santoreggia

Ingredienti:
Per due persone:

  • 140g penne rigate
  • 150g petto di pollo
  • 150g cime di broccoli
  • 50g gorgonzola
  • 100ml panna da cucina
  • 1 cucchiaino santoreggia
  • 1 cucchiaino misto erbe
  • 1 spicchio d'aglio
Preparazione:

Lessare le cime di broccoli e scolarle bene.
Tagliare il petto di pollo a tocchetti e lasciare marinare con olio d’oliva, il misto di erbe e l’aglio tritato.
Porre in una padella con tutta la marinatura e saltare per alcuni minuti, finché non è ben rosolato.
Unire i broccoli tritati grossolanamente e fare insaporire.
Versare la panna e aggiungere il gorgonzola a tocchetti e la santoreggia. Mescolare finché il formaggio non è fuso.
Cuocere normalmente le penne, scolarle quando al dente e condire con la crema di pollo, broccoli e santoreggia.
Servire caldo.

Trittico di creme di formaggio dall’Antica Roma (3 tipi di formaggi):

Formaggio alle erbe

Ingredienti:

  • 50g pecorino stagionato
  • 50g ricotta fresca
  • 1 rametto santoreggia
  • 1 rametto mentuccia
  • 1 rametto timo
  • 2 rametti coriandolo
  • 1 cipollina fresca
  • 10 foglie di rucola

Tritare il pecorino insieme alle erbe aromatiche, la cipollina fresca e la rucola. Amalgamare con la ricotta.

Formaggio ai pinoli
Ingredienti:
  • 30g parmigiano grattugiato
  • 2 cucchiai olio d’oliva
  • 1/2 cucchiaino mentuccia
  • 1/2 cucchiaino origano
  • 1/2 cucchiaino timo
  • 1/2 cucchiaino santoreggia
  • 3 cucchiai pinoli
  • 1/2 cucchiaino aceto
 

Tritare i pinoli e condire con il parmigiano grattugiato, e le erbe tritate. Unire l’aceto e mescolare.

 
Formaggio all’aglio
Ingredienti:
  • 100g pecorino fresco
  • 1 spicchio d’aglio
  • Qualche foglia di coriandolo
  • 1 cucchiaio d’olio d’oliva
 
Sbollentare lo spicchio d’aglio per due minuti, quindi frullarlo insieme al pecorino fresco e al coriandolo. Nella ciotola, unire l’olio d’oliva per amalgamare la crema.
Moussaka bulgara

Ingredienti

Per due persone:

  • 250g tritato di maiale
  • 500g patate
  • 1 cipolla
  • 1 pomodoro
  • 1 mazzetto prezzemolo
  • 1 uovo
  • 100ml yogurt
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 cucchiaio santoreggia

Preparazione:
Tritare la cipolla e soffriggerla in un ampio tegame con due cucchiai d’olio per cinque minuti.

Aggiungere la carne di maiale e lasciare insaporire altri 5 minuti.
Togliere dal fuoco e unire le patate a dadini di circa 1 cm, il pomodoro pelato tagliato a cubetti e il prezzemolo tritato. Aggiustare di sale.
Infornare a 180° per 30-40 minuti, finché le patate non sono ben cotte.
Sbattere l’uovo con lo yogurt, la farina e la santoreggia.
Versare sulla teglia e infornare sotto il grill per 5-10 minuti.
Servire con yogurt bianco.